Dream Yacht Charter annuncia una nuova partnership per incoraggiare più donne alla vela

Dream Yacht Charter è orgogliosa di collaborare con Anna Mourou, fondatrice dell’organizzazione svedese She Captain, che ha navigato intono al mondo per tre anni. La partnership è stata lanciata in Svezia al Salone Nautico di Stoccolma in occasione della Giornata internazionale delle donne.

Anna è cresciuta navigando ogni estate in Svezia  e da sempre  incoraggia appassionatamente le donne del mondo ad uscire in mare e trasformarsi in veliste. Ha fondato She Captain per fornire un mezzo affinché le donne si aiutino a vicenda condividendo le proprie abilità. Ora ci sono più di 3.000 membri e regolari flottiglie con un anche 60 donne su 12 barche, e progetti per espandersi in tutto il mondo. Anna ha comprato il suo Fountaine Pajot Lipari 41 da Dream Yacht Charter e progetta di partire dalla Croazia nel 2020, con il marito e i loro due bambini piccoli per fare il gro del mondo e rientrare nel 2023. Durante il viaggio, condivideremo le sue storie e le foto sul nostro blog.

Loïc Bonnet, fondatore e CEO di Dream Yacht Charter:

Incoraggiamo iniziative come She Captain, sono molto importanti nel mondo della vela e creano maggiori opportunità per le donne. La Giornata internazionale delle donne è un’occasione per ricordare che la vela non è solo per gli uomini. La nostra collaborazione con Anna vuole seguire la sua avventura del giro del modo e incoraggiare più donne a fare vela. Siamo felci che Anna incontri i nostri team di base e offra loro la possibilità di salire a bordo del suo yacht”

Anna Mourou, fondatrice di She Captain:

“Viviamo in tempi entusiasmanti per questo settore. L’argomento su come coinvolgere maggiormente le donne sulle barche è stato una lotta per anni, ma She Captain ha dimostrato di poter creare un’opportunità, attraverso il coinvolgimento che fa aumentare la fiducia in se stesse e le proprie capacità. Ora è pronta anche l’industria e sono così orgogliosa che She Captain abbia ispirato Dream Yacht Charter, uno dei principali attori del settore, a seguire questa iniziativa. Siamo già molte donne per mare, ma è ancora è lontana l’immagine di una normale parità con gli uomini. È tempo di cambiare per divertirci tutti.”

Visita questo spazio per gli aggiornamenti e iscriviti alla newsletter per restare informato